• ContestecoSalvaSalvaSalvaSalvaSalva
  • ContestecoSalvaSalvaSalvaSalvaSalva

Le ultime News

Tadeusz Kantor - il riciclatore della storia

Tadeusz Kantor era un pittore, ma intorno ai 43-44 anni, ha perso fiducia nella pittura e nella capacità di riprodurre gli oggetti. Allora ha iniziato a cercare oggetti reali: suppellettili, utensili, complementi di arredamento che lui stesso definisce «oggetti pronti», in quanto «immediatamente a disposizione dell’arte». Ma questi oggetti sono ritenuti degni di tale destinazione a condizione che siano «poveri», che non significa «di qualità mediocre» bensì «usati e non più utilizzabili».
Clicca qui per scoprire il periodo di riferimento.

Artisti e appassionati del recupero, riuso e riciclo, grandi novità sono in arrivo per Voi.

Tutte le opere finaliste - proposte da artisti/professionisti o appassionati/amatori, verranno esposte a Settembre presso il Centro Commerciale Euroma2, in contemporanea con le tante altre attività che si svolgeranno in uno dei templi dello shopping.

MA PER QUALE MOTIVO SCEGLIERE DI ESPORRE LE OPERE DI CONTESTECO NEL CENTRO COMMERCIALE EUROMA 2?
La risposta è semplice: Euroma2 è un Centro Commerciale unico dove le persone hanno l’opportunità di vivere un’esperienza ricca, gratificante, rilassante e coinvolgente.

Veronica Richterovà - l’artista che fin dalla tenera età ha amato ed ama l’arte ed il design proiettati verso il riciclo.

Veronika Richterovà, è un’artista che fin da quando era piccola, si è spinta verso gli studi artistici e di design e con il tempo ha portato i suoi studi, verso il riciclo, utilizzando solo ed esclusivamente bottiglie di plastica. Infatti ha raccolto e ricevuto più di 3000 bottiglie per la costruzione delle sue opere che sono di vario tipo: pet-art,quadri,sculture e così via.
Clicca qui per scoprire di più su questa artista e casomai utilizzare la stessa plastica o un altro materiale di riciclo per divertirsi e costruire opere.

Makaon, è un’artista Giapponese, che ha fatto del riciclo dell’alluminio la sua incredibile arte.

Si chiama Makaon, arriva dal Giappone, ed ha fatto del riciclo dell’alluminio la sua incredibile arte. Con l’intento di riproporre le icone della cultura manga e pop giapponese, l’artista con le sue piccole sculture, realizzate riutilizzando le lattine in alluminio usate, è fra i più quotati ed apprezzati al mondo.
Invece di gettarle nella spazzatura, una volta tra le sue mani, le lattine diventano opere fantastiche. Niente è lasciato al caso, nemmeno il colore delle lattine utilizzate che vengono tutte classificate scrupolosamente per dare vita a creature e mondi straordinari.

Questo sito utilizza cookies per il suo funzionamento. Maggiori informazioni