Contesteco

Contesteco 2018 - torna il contest d'arte e design sostenibile online + eco del web

Torna anche questa stagione, nel contesto del PROGRAMMA FAI LA DIFFERENZA, C’E’… la Re Boat Race e tanto altro ancora, il concorso CONTESTECO.  Il contest d'arte e design sostenibile è il concorso online + eco del web - oggi Premio METRO news - che  si concluderà - come la scorsa stagione - a Settembre 2018 con l’esposizione delle opere creative, fotografiche e video presso il Centro Commerciale Euroma 2 . Trovate già online - in questo sito - il regolamento del contest, che ricalcando quello del 2018 propone un'interessante novità. Ricordiamo che attraverso il contest, professionisti dell’arte o semplici appassionati possono raccontare, grazie all’obiettivo della propria macchina da presa, lo zoom della propria fotocamera o le proprie capacità creative, i temi del recupero e del riciclo dei rifiuti, quelli della conoscenza e utilizzo delle fonti d’energia alternative, pulite e rinnovabili, nel rispetto e a tutela della natura, del territorio e dell’ambiente in generale, al fine di sensibilizzare e rendere consapevoli tutti i cittadini, giovani e meno giovani, che è solo tutelando le risorse sempre più scarse del pianeta, che si può dare soluzione al problema dei rifiuti, dell’energia e della mobilità in modo “eco-sostenibile”.

Unico nuovo requisito richiesto in questa edizione per partecipare sarà realizzare un’opera che abbia come concept:
ROMA CITTA’ APERTA alla cultura della SOSTENIBILITA’!

Il Contest dal titolo ROMA CITTA’ APERTA: alla cultura della sostenibilità prende ispirazione dal celebre film del 1945 diretto da Roberto Rossellini considerato una delle pellicole più celebri e rappresentative del neorealismo cinematografico italiano e punto di riferimento della cultura del nostro Paese. E come tale “corrente” costituisce un passaggio storico importante ROMA CITTA’ APERTA costituisce un punto di svolta di un comune sentire; una tendenza innovatrice che soffia su di un "clima" generale che investe la cultura e come per il neorealismo diventa il tentativo di descrivere la realtà di un Paese di fronte a sconvolgimenti epocali, a scelte importanti per il futuro e una migliore qualità della vita per tutti.

Roma diventa così il simbolo di un Paese, di una Capitale e di una Metropoli pronta a cogliere e ad accogliere la cultura dell’economia circolare e dello sviluppo  sostenibile. Un’inversione di marcia rispetto al modello economico lineare, che prevede per ogni bene di consumo un ciclo di vita con un inizio e una fine, sostituito da un modello alternativo, che ha come parola chiave il riuso. Niente più rifiuti, ma beni e materiali che si trasformano in altri beni perché riciclati o rigenerati, riparati e riutilizzati. ROMA CITTA’ APERTA alla valorizzazione di tutto quello che può dare qualità dell’ambiente, promuovendo al tempo stesso un’occupazione sempre più qualificata.

Scoprite il regolamento, seguiteci ancora e partecipate, partecipate, partecipate! Buon RICICLO A TUTTI!

 

Questo sito utilizza cookies per il suo funzionamento. Maggiori informazioni